Spaghetti istantanei piselli e parmigiano in consommè allo zafferano

Ho trovato in rete questa bella ricetta che è stata presentata per la prima volta dallo chef  Wylie Dufresne del ristorante WD-50 di New York.

Il piatto è divertente e diventa un’esperienza sensoriale e ludica per i commensali.

Innanzi tutto i commensali potranno apprezzare l’aroma e il colore giallo intenso del consommè allo zafferano. Allo stesso tempo saranno stupiti dal fatto che insieme al piatto sarà servita una siringa contenente un liquido verde. Di cosa si tratta? E’ una purea di piselli, siero di parmigiano, acqua e metilcellulosa.

Con l’aiuto della siringa, la purea è iniettata nel brodo caldo e istantaneamente (tra 38 e 45°C) si formano degli spaghetti. Ci si può divertire a muovere la siringa per dare allo spaghetto forme lineari o a zig zag.

Ma la magia non finisce qua. Infatti quando lo spaghetto arriva in bocca si raffredda (la temperatua della bocca è a 37°C) e lo spaghetto si scioglie restituendo l’intensità dei sapori della purea di piselli e del parmigiano.

L’ingrediente magico è la metil cellulosa che già avevo utilizzato per il dessert molecolare alla frutta. La metilcellulosa è un additivo alimentare con il codice E461, ottenuto dalla cellulosa, un polisaccaride costituente del legno e di tutte le strutture vegetali, metilata per via chimica. E’ principalmente usata come emulsionante, agente anti-aggregante, addensante e stabilizzante. Si tratta di una fibra alimentare e quindi ad elevate concentrazioni si possono avere problemi intestinali, quali gonfiore, costipazione e diarrea, dovuti all’insolubilità di tale prodotto. Ma considerate che in questa preparazione se ne usa circa 2.3% sulla quantità totale di purea, che significa circa 1,6 g a persona; la direttiva europea non stabilisce una dose minima consigliata (per approfondimenti leggete qui e qui).

Adesso passiamo alla ricetta:

Consommè

1 l di brodo di pollo o vegetale chiarificato

1 bustina di zafferano

sale

Sciogliere lo zafferano nel brodo e salarlo.

Siero di parmigiano

100 g di acqua

100 g di parmigiano grattugiato.

Portare l’acqua ad ebollizione. Aggiungere il parmigiano e mescolare fino a quando sarà completamente sciolto. Lasciatelo in infusione per 15 minuti a fuoco spento. Passate l’infusione al setaccio fine e recuperate il siero.

Purea di piselli

100 g di piselli surgelati

70 g di siero di parmigiano

170 g di acqua

8 g di metilcellulosa

sale

Bollire i piselli per 5 minuti, scolateli e raffreddateli in acqua ghiacciata. Sciogliere la metilcellulosa nell’acqua con l’aiuto di un minipimer, aggiungere il siero di parmigiano, i piselli fino ad ottenere una purea liscia. Setaccire la purea e aggiustate di sale. Lasciare riposare il preparato in frigo per una notte.

Servizio

Servite il brodo caldo e la siringa piena di purea. Chiedete ai commensali di preparare da se i propri spaghetti iniettando la purea nel brodo caldo.

 

 

 

Filippo

“Siciliano per nascita, Scienziato per passione e Cuoco per necessità”. Mi chiamo Filippo Cangialosi e sono di Palermo dove vivo e lavoro dopo aver girato per il mondo e l’Italia nelle mie molteplici attività ed interessi. La scienza è la mia passione, amo il buon cibo e considero la cucina di casa un laboratorio. Per necessità … di sopravvivenza, mi occupo di cibo da quando sono nato, cucino almeno due volte al giorno non solo con lo scopo di preparare qualcosa di commestibile, ma anche per capire quello che avviene in cucina.

Filippo has 218 posts and counting. See all posts by Filippo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *