Oggi non parlo di scienza e di cucina!

Andando al supermercato sicuramente davanti ad un detersivo allineato sullo scaffale vi siete chiesti, almeno una volta: “Chissà chi lo ha inventato”, “Ma a chi è venuto in mente un prodotto così”. Tanti prodotti sugli scaffali o nei cestoni del supermercato, con le loro etichette colorate, sono li per attrarci, per farci l’occhiolino, sembrano chiederci con forza “acquistami”, “portami a casa con te”.

Si è vero molti dei prodotti che acquistiamo non sono mai nella nostra lista della spesa, ma sono il frutto di una scelta compulsiva per il bisogno di possederli.

Ad uno di questi prodotti, al detersivo Smacchion, è dedicato il mio romanzo umoristico “Io sono un Manager“.

E’ un’elegante satira del mondo manageriale internazionale che coniuga una perfetta arguzia al realismo di un frenetico intreccio romanzesco. In primo piano un giovane ingegnere, Carlo Maiori, che appena laureato sogna di “entrare nel mondo del lavoro” e diventa un manager internazionale sempre in giro per il mondo per incontrare colleghi, clienti, fornitori e consumatori per capirne le esigenze ed offrirgli degli strepitosi prodotti che gli cambieranno la vita.

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=jAQEHHP5Nmk]

Sullo sfondo, una sarabanda di situazioni e di personaggi minori, tutti manager di una grande multinazionale che si impegnano per il successo dell’azienda e per inventare nuovi prodotti.

La Compagnia multinazionale dove il personaggio del romanzo lavora emerge come un modo del lavoro “perfetto” dove nulla è lasciato al caso, dove tutto è stato pensato ed organizzato al meglio per il benessere del lavoratore; per soddisfare i consumatori e per fare profitti. A volte, però, questo mondo diventa “esageratamente perfetto” e le migliori risorse umane sono impegnate in attività completamente inutili nella ricerca spasmodica della perfezione: si seguono tutte le teorie manageriali alla moda, si cerca di comprendere i bisogni del consumatore fino all’inverosimile; lo sviluppo dei prodotti passa dalla ricerca scientifica più accurata, anche se spesso più che al prodotto si pensa al rumore che il tappo deve fare alla sua apertura per evocare sentimenti piacevoli nel consumatore.

Nel libro ci sono tre storie: quella della Compagnia, senza tempo si ripete allo stesso modo nei decenni; quella di un manager, può durare qualche mese o qualche decennio; quella di un prodotto, che può essere più lunga o più breve della storia di un manager, ma anch’essa si ripete ciclicamente sempre uguale.

Trasversalmente ci sono i capitoli del libro che raccontano la “vita” della Compagnia, del manager e del progetto: l’ufficio, i viaggi di lavoro, l’abito, l’incarico, la pubblicità, ecc. Capitoli universalmente validi; li potete trovare in tutte le Compagnie, in tutti i progetti e in tutti i manager.

Non resta che scoprirne i segreti guardando il trailer del libro, oppure leggendo il capitolo 1 o il capitolo dedicato alle visite mediche a cui si viene sottoposti in una grande azienda.

Buona lettura su www.iosonounmanager.it

________________________________________

Ho poche copie del libro che posso cedere direttamente al prezzo assai conveniente di € 10,00(invece di € 15,00) + € 5,00 contributo per la spedizione, pagamento anticipato con paypal o bonifico bancario.

Per ordinare inviate una mail a info@innovidea.org con i vs. dati e la modalità di pagamento scelta.

 

Filippo

“Siciliano per nascita, Scienziato per passione e Cuoco per necessità”. Mi chiamo Filippo Cangialosi e sono di Palermo dove vivo e lavoro dopo aver girato per il mondo e l’Italia nelle mie molteplici attività ed interessi. La scienza è la mia passione, amo il buon cibo e considero la cucina di casa un laboratorio. Per necessità … di sopravvivenza, mi occupo di cibo da quando sono nato, cucino almeno due volte al giorno non solo con lo scopo di preparare qualcosa di commestibile, ma anche per capire quello che avviene in cucina.

Filippo has 218 posts and counting. See all posts by Filippo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *