Le feste di Natale sono state l’occasione per mettere in tavola un pizzico di scienza, un po’ di fantasia e una manciata di ricette d’autore.

In tempi di crisi bisogna risparmiare e quindi con semplicità, con costi contenuti e con gli strumenti di casa, ho messo in tavola i piatti di grandi chef.

 

Il benvenuto

I lecca lecca salati (la base: glucosio, isomalto e zucchero fondente; gli aromi: aglio e pane da toast, curry, misticanza di fiori)

I pop corn al formaggio asiago stagionato e pepe di Sichuan

Spiedini di frutta e salumi

I cocktail

Margarita molecolare

Cocktail Arlecchino (vino bianco, acqua tonica e “caviale” sferificato di vari frutti)

L’antipasto

Olive sferificate

Marshmallow di latte di capra con polvere di mandorle e pistacchi.

Crostini con burro d’olio (olio solido come il burro).

I primi

Fagottini ripieni di fonduta di parmigiano, aceto balsamico, scaglie di parmigiano vacche rosse e chips di pera

I secondi

L’uovo cotto a 65°C con crostini di farro e sale nero delle Hawai

 

Rotolo di tacchino cotto sous vide.

I dessert

Il dolce degli Angeli

Cioccolato chantilly

Fantasie di gelatine

Pasta frolla molecolare

Dulche de leche

Prosciutto e lenticche di frutta

I pani

Pane ai cereali

Pumpernickel

Taralli pugliesi assortiti

E per finire il gelato preparato con l’azoto liquido.

BUON ANNO 2012!!!

Filippo

“Siciliano per nascita, Scienziato per passione e Cuoco per necessità”. Mi chiamo Filippo Cangialosi e sono di Palermo dove vivo e lavoro dopo aver girato per il mondo e l’Italia nelle mie molteplici attività ed interessi. La scienza è la mia passione, amo il buon cibo e considero la cucina di casa un laboratorio. Per necessità … di sopravvivenza, mi occupo di cibo da quando sono nato, cucino almeno due volte al giorno non solo con lo scopo di preparare qualcosa di commestibile, ma anche per capire quello che avviene in cucina.

Filippo has 218 posts and counting. See all posts by Filippo

Un pensiero riguardo “Le ricette “molecolari” delle feste

  • 9 Gennaio 2012 in 16:36
    Permalink

    Alla faccia del menu! Complimenti. Intriganti il burro d’olio e i marshmallow di latte di capra…

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *