La meringa, o meglio le meringhe ci permettono di fare un bel giro del mondo.

E’ curioso, ma le meringhe sono spesso classificate utilizzando il nome di una nazione. Tutte le meringhe sono caratterizzate da due ingredienti base: albume e zucchero; da un qualche additivo acido: cremortartaro, limone o aceto e da qualche ingrediente che aggiunge sapore o da struttura: frutta secca, succo di frutta, amido.

La differenza tra un tipo e l’altro sta principalmente nel procedimento. Ecco allora il nostro giro del mondo:

Meringa francese

E’ la meringa classica o spumiglia. Gli ingredienti principali albume e zucchero sono aggiunti nel rapporo 1:1, 1:2 o 1:3.

E’ montata a freddo.

Si aggiunge un acido come stabilizzante.

E’ cotta in forno a circa 90°C per 3 ore.

Meringa giapponese

Simile alla meringa francese, si differenzia per l’aggiunta di granella di frutta secca in quantità pari allo zucchero.

E’ montata a freddo.

Si aggiunge un acido come stabilizzante.

E’ cotta in forno a circa 140-160°C in rapporto alla dimensione e al peso.

Meringa italiana

E’ montata a caldo aggiungendo lo sciroppo di zucchero a 121°C.

Per masse idonee alla cottura il rapporto albume:zucchero è 1:3; per masse idonee per creme e ripieni il rapporto è 1:2.

Si aggiunge un acido come stabilizzante.

Può essere cotta in forno o usata per decorara dolci e torte; si può fare dorare sotto il grill o con il cannello.

Meringa svizzera

E’ montata a caldo sbattendo albume e zucchero che sono scaldati a bagnomaria tra 50 e 70°C. Quando si forma una schiuma densa si continua a sbattere in planetaria fino al completo raffreddamento.

Può essere cotta in forno o usata per decorara dolci e torte; si può fare dorare sotto il grill o con il cannello.

Meringa sarda

E’ una meringa che contine mandorle e scorza di limone.

E’ montata a freddo.

La cottura avviene ad una temperatura piuttosto alta per breve tempo (ad esempio 15 minuti a 180 gradi), in modo da avere un esterno croccante e l’interno morbido.
Per saperne di più scarica il PDF Meringa Perfetta

Meringa perfetta-large

Filippo

“Siciliano per nascita, Scienziato per passione e Cuoco per necessità”. Mi chiamo Filippo Cangialosi e sono di Palermo dove vivo e lavoro dopo aver girato per il mondo e l’Italia nelle mie molteplici attività ed interessi. La scienza è la mia passione, amo il buon cibo e considero la cucina di casa un laboratorio. Per necessità … di sopravvivenza, mi occupo di cibo da quando sono nato, cucino almeno due volte al giorno non solo con lo scopo di preparare qualcosa di commestibile, ma anche per capire quello che avviene in cucina.

Filippo has 210 posts and counting. See all posts by Filippo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *