(aggiornato il 30/07/2019)

Si fa presto a dire semplice come cucinare un uovo! Amate le uova? In quanti modi sapete cucinare le uova? Quante ricette conoscete per la preparazione delle uova?

Uova bollite, sode, barzotte o alla coque; uova fritte o al tegamino; uova pochè e frittate. E ancora meringhe e zabaioni; uova marinate e dei cent’anni, alla maniera cinese. Esiste un limite alla fantasia dello chef e dell’appassionato di uova?

Secondo il padre della gastronomia molecolare Hervè This possiamo catalogare tutte le ricette possibili per l’uovo attraverso una matrice che riporta nelle colonne le sei parti in cui possiamo scomporre l’uovo e nelle righe nove possibili trattamenti.

LE PARTI DELL’UOVO:

  1. Uovo intero
  2. Guscio
  3. Rosso e bianco, fuori dal guscio, non mescolati
  4. Rosso e bianco, fuori dal guscio, mescolati
  5. Rosso
  6. Bianco

TRATTAMENTI:

  1. Senza trattamento
  2. Aggiunta di un gas
  3. Aggiunta di una soluzione acquosa
  4. Aggiunta dell’olio
  5. Aggiunta di un solido
  6. Aggiunta di un alcol
  7. Aggiunta di un acido
  8. Aggiunta di una base
  9. Trattamento termico

All’uovo e alle sue parti possono anche essere applicati più di un trattamento in successione.

Silvana, una gentile lettrice, mi ha fatto notare, nel commento che trovate in fondo all’articolo, un potenziale errore nel calcolo delle possibili ricette che si possono ottenere applicando alle prime 54 combinazioni/ricette ulteriori trattamenti.

Rivediamo insieme i calcoli e le ipotesi da fare.

Se alle 6 parti dell’uovo P(1, 2, 3, 4, 5, 6) applichiamo i primi 9 trattamenti T(1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9) otteniamo

[I] P(6) x T(9) = 54R, cioè 54 ricette.

Tra queste 54R, 6 sono le parti dell’uovo tal quali a cui non è stato applicato nessun trattamento:

P(1, 2, 3, 4, 5, 6) x T(1) = R(1, 2, 3, 4, 5, 6 ) e quindi non ha senso sottoporre ognuna di queste ricette a nessun trattamento T(1) perché otterremmo sempre le parti dell’uovo tal quali.

Quindi, più correttamente possiamo impostare il nostro ragionamento in questo modo.

LE PARTI DELL’UOVO SONO:

  1. Uovo intero
  2. Guscio
  3. Rosso e bianco, fuori dal guscio, non mescolati
  4. Rosso e bianco, fuori dal guscio, mescolati
  5. Rosso
  6. Bianco

I TRATTAMENTI SONO (adesso 8, il “Nessun trattamento” coincide con le Parti dell’uovo tal quali):

  1. Aggiunta di un gas
  2. Aggiunta di una soluzione acquosa
  3. Aggiunta dell’olio
  4. Aggiunta di un solido
  5. Aggiunta di un alcol
  6. Aggiunta di un acido
  7. Aggiunta di una base
  8. Trattamento termico

Quindi la prima matrice di 6 colonne per 8 righe porta a 48 combinazioni / ricette.

Vediamo in numeri cosa succede all’applicazione di ogni trattamento:

[I] P(6)xT(8)=48R + 6P=54R

[II] 48RxT(8) =384R + 6P=390R

[III] 384RxT(8) =3072R + 6P=3078R

[IV] 3072RxT(8) =24576R + 6P=24584R

A ciascun trattamento successivo dobbiamo sempre aggiungere 6R che sono coincidenti con 6P cioè le parti dell’uovo tal quali.

Occorre ricordare che stiamo ipotizzando che i trattamenti successivi al primo possono anche ripetersi.

Filippo

“Siciliano per nascita, Scienziato per passione e Cuoco per necessità”. Mi chiamo Filippo Cangialosi e sono di Palermo dove vivo e lavoro dopo aver girato per il mondo e l’Italia nelle mie molteplici attività ed interessi. La scienza è la mia passione, amo il buon cibo e considero la cucina di casa un laboratorio. Per necessità … di sopravvivenza, mi occupo di cibo da quando sono nato, cucino almeno due volte al giorno non solo con lo scopo di preparare qualcosa di commestibile, ma anche per capire quello che avviene in cucina.

Filippo has 218 posts and counting. See all posts by Filippo

2 pensieri riguardo “3.078 ricette per cucinare l’uovo!

  • 26 Luglio 2019 in 16:38
    Permalink

    Bravo Filippo!
    Nella descrizione che dai di te stesso hai sapientemente condensato e sapientemente miscelato l’amore per la tua terra e le tue esperienze scientifico-culinarie!
    Permettimi però di aggiungere che chiunque sia sopravvissuto fino a leggere questa pagina si è costantemente occupato di cibo fin dalla nascita… Altrimenti non sarebbe qui! :-DDD
    Però un dubbio ce lho…
    4374 ricette possibili con tre trattamenti differenti? ….Uhm….. Non mi pare…
    La prova? basta fare il conto correttamente:
    6 diversi ingredienti x 9 differenti trattamenti = 54 differenti ricette…. Vero!
    Aggiungendo ora alle ricette che hanno ricevuto almeno UN trattamento un SECONDO differente trattamento otteniamo un totale di 390 differenti ricette, non già 4374!
    Perchè poi solo 390 e non 486? Mistero! Chi sarà in grado di svelarlo?
    Solo con un TERZO differente trattamento si raggiungeranno le 3078 ricette, purtroppo non ancora le 4374 di cui il titolo parla…
    Per arrivare alle famigerate 24582 ricette occorre un QUARTO differente trattamento (il terzo l’abbiamo già applicato prima), ma siamo ben lungi dalle 39.366 ricette citate nel presente articolo… Perchè?
    Un po’ di scienza ci potrà aiutare? 🙂
    Un bacione con i migliori auguri di buone ricerche!
    Silvana

    Risposta
    • 29 Luglio 2019 in 15:03
      Permalink

      Grazie,
      per i complimenti e le interessanti osservazioni. Ho subito preso carta, penna e calcolatrice per correggere il post.

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *